Logo Contorno
  • Storia Fratelli Contorno

Cenni Storici

Antonino & Luciano Contorno

..La chiave di volta della famiglia Contorno è don Antonino, che, già nel ruolo di carabiniere, ha lasciato intravedere il presagio d’imprese future. Ora che è divenuto uomo maturo, la sua figura sprigiona un carisma irrefrenabile. È molto alto di statura e, perchè no, magari anche per questo è incline a scrutare vasti orizzonti.

...Sicché, quando fonda la società con Luciano, non si pone affatto il problema del logo aziendale, da stampare nell’intestazione delle buste postali aziendali e da litografare sulle buatte, ché il logo deve evocare alla mente null’altro, che non siano i progenitori. E dunque il Gallo sia! Sigillo d’identità colmo di fierezza di sé, scheggia di narcisismo, idolo iconico, voglia matta di pubblicizzare le proprie origini tramite l’appellativo primigenio. La trovata riesce bene, giacché non contiene alcun pregiudizio ideologico, bensì la volontà di proseguire una narrazione iniziata tanto tempo fa, con l’intento recondito di proiettare l’epopea familiare verso un futuro remoto, pressoché infinito. Quest’ambizione si potrebbe decifrare come passione, avventura, volontà lodevole e condivisibile di trasformare la propria famiglia in mito immortale.

Elmo di Antonono Contorno, Squadrone Corazzieri a cavallo 1896 Ritratto Antonino Contorno Il Cavalier Antonino Contorno con la moglie donna Nenè Chiazzese

Dal periodo anteguerra alla rinascita economica

...Nel ’39 divampa il Secondo conflitto mondiale e il 10 giugno 1940 anche l’Italia decide di parteciparvi. È facile immaginarne gli effetti deleteri sul tessuto sociale siciliano. Poiché molti uomini vanno al fronte, tocca alle donne, ai bambini e agli anziani lavorare i campi e lo fanno con fatiche, per loro, smisurate. Per intanto, molti stabilimenti industriali sono semivuoti o bombardati. A Palermo il 45% delle case è distrutta o resa inagibile dai bombardamenti, prima francesi, poi anglo-americani e infine tedeschi. Lo stabilimento dei F.lli Contorno è bersagliato più volte dalle fortezze volanti e, quantunque molte bombe si disseminino inesplose, il capannone è centrato in pieno, tuttavia i macchinari subiscono danni lievi. Pertanto, tra mille difficoltà la produzione dei Contorno continua, anzi durante il conflitto deve far fronte al notevole incremento della domanda isolana di conserve. Il fatto è, che torna utilissimo avere in casa una riserva alimentare a lunga conservazione, giacché, specialmente in città, molti cibi di prima necessità sono reperibili in modo saltuario persino sul mercato nero. Per don Antonino Contorno gli ostacoli produttivi da affrontare e superare sono enormi; non per nulla, i risultati conseguiti gli sono valsi una onorificenza prestigiosa, ambita da tanti e assegnata a pochi industriali meritevoli, si tratta della Croce di Cavaliere della Corona d’Italia. 
...In particolare, gli è difficilissimo rifornirsi non tanto di pomodoro o di pesce azzurro, quanto di banda stagnata e di bottiglie di vetro, necessarie per confezionare i prodotti, e di combustibile per i bollitori. Per l’appunto le industrie alimentari palermitane sono tra i massimi consumatori di carbone, la cui penuria non riesce a soddisfare la domanda pressante. Dunque nel corso della guerra la produzione di conserve siciliane cresce per via del maggior consumo locale. Comunque, non si registra la forte accelerazione presente al Nord e in Campania, dove convergono le enormi e lucrose commesse statali per le forniture militari. In generale, l’export alimentare siciliano precipita dai 7.357.000 q.li del 1939 ai 250.000 q.li del 1943. 
...Nel dopoguerra gli ortaggi siciliani sono in controtendenza con gli altri settori, recuperano mercato di slancio e superano la produzione prebellica. Se ne avvantaggiano i 51 conservifici71. Grazie all’export, che va a gonfie vele, l’industria alimentare vive un exploit e traina l’indotto. Insomma, il food made in Sicily riscuote enorme successo sulle tavole di tutto il mondo.
Finalmente, durante il 1947, la Sicilia esce dalla depressione. Il fermento economico è tale, che il 5 ottobre ’47, il capo dello Stato inaugura, a Palermo, la I° Fiera del Mediterraneo, alla quale la ditta Contorno partecipa per volontà e impegno di Gaetano, figlio del Cav. Antonino che lo incoraggia a fare. Il giovane e promettente imprenditore, nello stesso anno, è tra i soci fondatori della sezione Assindustria-Palermo, inoltre frequenta sia l’Associazione degli Industriali Conservieri Palermitani, …sia il Gruppo Siciliano Conservieri Vegetali, ...

Diploma di 1° grado Esposizione Nazionale  Trento 1924 Diploma di Gran Premio e Medaglia d’Oro di 1° grado nella  Esposizione  Internazionale Arte Commercio Scienza Industria  Roma 1924 Croce di Cavaliere della Corona d'Italia

Assumersi la responsabilità del proprio futuro.

Nelle difficoltà del tempo, l’avv. Gaetano Contorno è tra quanti sviluppano coscienza critica e intraprendono la Metamorfosi personale. Egli, oltre a credere nelle proprie capacità professionali, ha il coraggio e la forza morale necessari, per non lasciarsi sedurre da prassi viziate e fuorvianti. In ciò lo sorregge l’educazione familiare, che in lui fa tutt’uno con la coscienza. È questa la doppia bussola che dal profondo dell’intimo ne guida la mente. 
… la signora Dora utilizza il progresso come punto di riferimento, si mostra totalmente d’accordo con la prospettiva insolita, che da qualche tempo Gaetano le propone: varcare, per la prima volta, l’orizzonte nazionale e avventurarsi nell’universo sconfinato e incognito delle esportazioni. Ebbene sì, è la loro visione aperta della vita a segnare la strategia aziendale. 
Si tratta di una corsa verso il futuro, che provoca, nei loro animi, un’impercettibile vertigine, quella regalata da ogni slancio in avanti, dalla voglia di cambiamento, d’avventura e d’infinito. È con questo stato d’animo che i coniugi Contorno avviano la nuova iniziativa imprenditoriale (expansion financing): come già accennato, esportare prima in Gran Bretagna e subito dopo negli USA. Con tale programma coraggioso il dottore Gaetano lancia la sua sfida appassionata, il suo azzardo personale, al melodramma della vita. Egli intende concretizzare, con tutte le sue energie, quel che ancora gli sembra un miraggio illusorio, un delirio immaginifico; ma, l’immaginazione è la molla dell’invenzione, la fantasia è la forza creativa.
Ovviamente, i problemi non mancano. Il particolare dinamismo della ditta, il via vai degli uomini e dei mezzi, l’intuibile movimento di liquidità non sono ignorati da alcuni piruocchi ri reficu (pidocchi annidati nelle cuciture dei bordi della giacca, delle maniche e dei pantaloni), parassiti che intendono arricchirsi senza faticare. 
Ne viene che, nella notte del festino di S. Rosalia, il 14 luglio 1960, è rubata la cassaforte dall’ufficio aziendale. I ladruncoli, approfittando dei botti prodotti dai giochi pirotecnici, nel cuore della notte forano, a colpi di piccone, il muro di cinta, divelgono la cassaforte dalla parete e la trascinano per una cinquantina di metri fino alla linea ferrata, ove, non visti, completano la rapina.

Foto di gruppo presso lo stabilimento Contorno  in occasione del matrimonio di due operai 1980. A fianco dello sposo, Gaetano Contorno in camicia bianca.   Al centro sopra la sposa, fa capolino il giovane  Agostino Contorno Partenza per le consegne (Gaetano Vassallo e Giuseppe Lo Cascio) 1960 Preparazione degli imballaggi metallici (Gaetano Vassallo e Giuseppe Lo Cascio) 1960

L'azienda diventa Fratelli Contorno

In seguito alla grave crisi della filiera agrumaria palesatasi durante gli anni ’70, il dott. Gaetano Contorno capisce che il mercato sta cambiando in fretta e che è opportuno puntare con maggiore determinazione sugli sbocchi internazionali. Pertanto, sente la necessità di dare una svolta netta alla conduzione aziendale, vuole rinnovare le energie in campo, la mentalità gestionale e i programmi futuribili. Un futuro che è sempre una scommessa da giocare. Quindi, concretizza quello che molti manager considerano essere la loro esperienza massima, ossia vedere la propria azienda camminare e crescere dietro la propulsione dei figli.
In particolare, il primogenito Antonino è, fra i tre fratelli, quello che più rievoca alla mente il fisico ed il carisma di nonno Antonino; come lui suole infrangere i preconcetti, difatti sceglie di seguire la vocazione della professione medica. E siccome ogni scelta implica delle rinunzie, lascia che siano Agostino e Maurizio a svolgere l’attività paterna; pur nondimeno si interesserà, sempre e fattivamente, della vita aziendale.
…Infatti, nel 1980 il dott. Gaetano, con saggezza e generosità d’animo, esorta Agostino e Maurizio a far rinascere la F.lli Contorno. Così avviene l’esordio sobrio dei due, dietro la guida di chi possiede già tanta esperienza, la stessa ad aver segnalato che è giunto il tempo dei mutamenti. Insomma, inizia, in modo piacevole, la cessione graduale del timone dal padre ai figli, ché imparino a veleggiare con disinvoltura tra secche schiumose e fortunali improvvisi. Con loro è la quinta generazione d’imprenditori Contorno a prendere il largo. E quando nell’89 l’avvocato Gaetano chiuderà la ditta individuale e lascerà completamente la plancia di comando ai figli, dalla tolda potrà ammirare, fiero e sereno, i suoi due giovani marinai, divenuti ormai abili capitani d’industria.

Impianto per la sterilizzazione ohmica Dott. Maurizio Contorno Avv. Gaetano Contorno nel suo studio aziendale

Centenario 2016

Cent years

Centenary from that distant day,
When Nino and Luciano Outline, pioneers,
Began the frantic activity of preservatives,
... was June the month ...... ..
To the Seven Cannons, via German;
It was immediately extracted, peeled, salted
And then the renowned caponate.
Then, Gaetano and grandchildren continued ... as yesterday!
Quality is the secret of success,
Kept appreciated by the people,
Exported to four continents.
Today, tradition and innovation
I'm always coupled.
Outline is quality, keep it in mind!
New challenges present the future.
Mau and Ago are tough and they know,
They go out of their sleeves every year.
And, if He wills,
Youth work and success
For another one hundred years will guarantee.


Augustine and Maurizio with gratitude to Father Gaetano, "the Lawyer".

Cent years

Centenary from that distant day,
When Nino and Luciano Outline, pioneers,
Began the frantic activity of preservatives,
... was June the month ...... ..
To the Seven Cannons, via German;
It was immediately extracted, peeled, salted
And then the renowned caponate.
Then, Gaetano and grandchildren continued ... as yesterday!
Quality is the secret of success,
Kept appreciated by the people,
Exported to four continents.
Today, tradition and innovation
I'm always coupled.
Outline is quality, keep it in mind!
New challenges present the future.
Mau and Ago are tough and they know,
They go out of their sleeves every year.
And, if He wills,
Youth work and success
For another one hundred years will guarantee.


Augustine and Maurizio with gratitude to Father Gaetano, "the Lawyer".

Libro Cent'anni di Contorno
Il Personale della Fratelli Contorno Il Personale numeri della Fratelli Contorno

Nomi su foto

  • 1PASQUALINO GIUFFRIDA
  • 2BIAGIO GIUFFRIDA
  • 3GIUSEPPA SIMONE IN LUPO
  • 4ROSA PEDONE
  • 5DOMENICO LUPO
  • 6SALVATORE CURIALE
  • 7VITO ALCAMO
  • 8ALFONSO LO GIUDICE
  • 9NOEMI CONTORNO
  • 10MAURIZIO CONTORNO
  • 11VINCENZO LUPO
  • 12AGOSTINO CONTORNO
  • 13ANTONINO CONTORNO
  • 14GAETANO CONTORNO
  • 15SALVINA CURIALE IN CONTORNO
  • 16NICOLETTA AGOSTA IN CONTORNO
  • 17SALVATORE DI LEONARDO
  • 18GIOVANNI DI FILIPPO
  • 19IGNAZIO MIRTO
  • 20GIUSEPPE DI BELLA
  • 21MARIA GRAZIA MANGANO
  • 22GIOVANNI MACALUSO
  • 23GIUSEPPE CANNONITO
  • 24ANTONIO CARUSO
  • 25CATERINA RAPPA
  • 26CARMELA D'ACQUISTO
  • 27CATERINA D'AMICO
  • 28DOMENICA D'ACQUISTO
  • 29FRANCESCO DI FILIPPO
  • 30MARIANO CAMPOFIORITO
  • 31UMBERTO BRUNETTO
  • 32PIETRO CUPINI
  • 33ROSARIA ARDUINO
  • 34ANTONIO CANNONITO
  • 35FABIO CAMPORA
  • 36MARZIA SCIORTINO
  • 37DOMENICO SARCONA
  • 38ABDUL AHAD
  • 39FRANCESCO LOMBARDO
  • 40ANTONIO DI GREGOLI
  • 41GIUSEPPE LO CASCIO
  • 42MATTEO LA MATTINA
  • 43FRANCESCO CANNONITO
  • 44FRANCESCO MARSALA
  • 45MASSIMILIANO DI BENEDETTO
  • 46ANGELO LO CASCIO
  • 47MAURO SCIORTINO
  • 48VINCENZO ARDUINO
  • 49SALVATORE D'ACQUISTO
  • 50ROBERTO SEMINARA
  • 51FRANCESCO GUARNERI
  • 52VINCENZO MARINO